Passa ai contenuti principali

Nomine PREMIO LIEBSTER AWORD

Ciao a tutti cari lettori e lettrici, e con grande emozione oggi che vi comunico che abbiamo ricevuto il premio Liebster Aword,gratificante e soddisfacente il fatto di essere in lista tra alcuni dei migliori Blog emergenti sul web. Il nostro è nato da poco, è vero, ma ci mettiamo ogni giorno tanto amore, e grazie a voi cari lettori diventa sempre più presente sul web. Condividerlo è un vostro piacere non un dovere. I nostri contenuti sono a vostra disposizione, principalmente per  il piacere della lettura. Non posso non ringraziare Florentina e il suo fantastico Blog FEMEIE ASTAZI!
Lo scopo di questo contest è quello di farsi conoscere e tra blogger è anche bello fare nuove amicizie.
Seguirci a vicenda e  scambiarsi commenti e opinioni di vario genere e contenuto.
Ma il grazie più grande và a tutti voi. :) 



Per chi non conosce questo Premio ve ne parlo qui, potete partecipare anche voi...

Qui le regole da seguire per partecipare!



Le regole dei blog nominati:
1. Nominare il blogger che vi ha nominati.
2. Seguirlo.
3. Rispondere alle 11 domande che vi pone.
4. Nominare altri 10 blogger con meno di 200 lettori.
5. Pubblicare il logo sul vostro blog nel modo che ritenete più appropiato.
6. Elaborare altre 11 domande per i blogger.


..............................................................................................................................................


Le mie risposte


11.   


Non c'è una vero motivo dietro la scelta di aprire un blog, al giorno d'oggi siamo costantemente abituati a condividere, mettere mi piace e pubblicare in continuazione i nostri pensieri più reconditi su tutte le piattaforme a disposizione. Quindi da amante lettrice il fatto di condividere con qualcuno la mia opinione riguardante il libro appena letto è naturale. Il problema principale era trovare qualcuno a cui piacesse ascoltare o leggere cosa avevo da dire, e viceversa. Quindi l'idea è nata un po' così...pubblicando le mie impressioni a riguardo. 

Di norma preferisco leggere prima il libro e poi vedere il film, credo che la lettura sia sempre più completa e molte volte un'ora non basta per esprimere a pieno un fiume di parole. C'è sempre quel timore che il marketing abbia rovinato un buon libro o un buon racconto. 

Il posto più bello che ho visitato di recente è Dubrovnik. Molto affascinante e tranquillo.
Dalle mura della città vecchia si vede l'immensità del mare, cristallino...quella sensazione di infinito, ci ritornerò sicuramente....

Non ho un genere preferito, vado a momenti, in base al mio stato d'animo...ascolto per lo più musiche acustiche, adoro il violino...più che la musica cantata amo ascoltare le colonne sonore, anche quelle dei film....

Sinceramente? Non ne ho idea, ed è strano sentirsi una blogger, perché a mio avviso il Nome è solo uno pseudonimo utilizzato per non rivelare l'identità personale di una persona, ma più che blogger siamo persone, che condividono i loro pensieri...quindi per tornare alla domanda, credo che l'errore comune sia pensare da estraneo e non da persona...porsi come qualcosa invece che di qualcuno.

Mi piace cucinare, ma non sono una chef stellata xd....mi piace fare i dolci, e adoro il cioccolato. 

Detesto chi giudica senza capire, la mania che ha la gente di dover per forza criticare gli altri. Appesantirsi sui commenti banali solo perché non si ha molto da fare ,
non è gratificante per nessuno. 

La percezione di noi stessi e del tipo di vita che si vuole avere...se si pensa positivo si vive positivo. Allontanare la negatività e le persone negative sono sicuramente il primo passo per un mondo migliore, almeno se per mondo si intende quello personale. ;) 

Oggettiva...può darsi...io dico che è personale...per me è bello il giallo, è bello un fiore...è bello un quadro ma non è detto che sia bello per tutti....la bellezza la definisco dalla sensazione...se leggo una frase che mi colpisce che mi emoziona allora so di aver letto la bellezza, di aver visto la bellezza e di averla toccata. 

Tre aggettivi per definirmi; Precisa, Semplice e Ironica.

Il mio blog tra 5 anni?? 
Per ora non mi lamento, è nato da poco ed è cresciuto tanto, in pochi mesi, dire che da qui a cinque anni spero sia sempre meglio non è scontato. Mi auguro di collaborare e di conoscere sempre persone che amano condividere , che amano leggere e che apprezzano ciò che scrivo nel mio blog. 

I Blog che nomino per il Liebster Award sono:


LA NICCHIA LETTERARIA

Il COLORE DEI LIBRI 

EMOZIONI TRA LE RIGHE 

LA LIBRIDINOSA

UN VIAGGIO TRA LE PAGINE

ATELIER DEI LIBRI 


Le mie domande:

1 Essere dei blogger ormai è diventato un lavoro, cosa è cambiato per voi che siete dei blog da più tempo?

2 Descrivetevi in poche parole

3 Il vostro piatto preferito??

4 Libro o Kindle??

5 Il posto che vorreste visitare??

6 Il libro che portate sempre con voi??

7 Cosa odiate??

8 Come immaginate la vostra vita e il vostro blog tra 5 anni? 






LASCIATE UN COMMENTO, SEGNO DEL VOSTRO PASSAGGIO SUL BLOG.
Grazie <3 

Commenti

  1. Ti ringrazio per avermi nominata, ma per questioni di tempo e di spazio sul blog non posso ritiro più premi di questo genere! In bocca al lupo!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Recensione di Paper Princess by Erin Watt

PaperPrincess! “Reed Royal è il cattivo travestito da principe. Assaggiarne un morso sarebbe un grosso sbaglio”
Ciao Ragazze!!  Ebbene sì, ero scettica, prevenuta fino al midollo su questo ennesimo caso editoriale. Se ne sono dette di cotte e di crude a riguardo. Ma io, che non amo giudicare mai i libri dalla copertina, li leggo e per restare in tema “ ME NE SBATTO” del giudizio della gente. Scelgo di leggere quello che il mio istinto mi suggerisce. Spesso mi ritrovo tra le mani libri che sono seriamente pessimi, per via dei messaggi errati e poco adatti ad il pubblico a cui sono indirizzati. E mi fa molto piacere dirvi che questo non è il caso di Paper Princess. 
Al contrario dei soliti libri che ultimamente ci riportano inevitabilmente alle sfumature di colori vari per via dei loro contenuti poco adatti ai minori, Paper Princess è l'emblema che le belle storie destinate agli young adult ci sono ancora. Nato da un progetto di scrittura a due mani da parte di due autrici molto conosci…

TRE VOLTE TE - RECENSIONE

Buongiorno a tutti! Amici e amiche lettrici!
Rieccoci con una nuova recensione, e con un nuovo libro tra le mani.
Quello di oggi, è l'ultimo libro di Federico Moccia, l'ultimo libro che va a chiudere la storia lasciata in sospeso ben dieci anni fa, quella di Babi e Step ( TRE METRI SOPRA IL CIELO).
Ora, la decisione relativa al fatto di aver voluto leggere questo libro, è stata puramente dettata dalla curiosità di sapere, come andava a finire la storia. Personalmente, non amo, i libri strappalacrime, ne quelli troppo smielati e romantici, e, come ben sapete, quelli di Moccia, lo sono. 
Iniziamo con il dire, che, questo, è stato il libro più lungo della storia. Un libro di ben 715 pagine, che ho iniziato con curiosità e che ho terminato con molta, molta lentezza. 
I punti salienti di questo libro sono Tre, e il fatto che siano proprio Tre, non è un caso. 
In TRE VOLTE TE, si evincono tre fondamentali passaggi della vita di Step. 
Quando ho letto questa frase " STEP NON E' PIÙ…

Oggi in libreria! Tre volte te! ( Dopo TRE METRI SOPRA IL CIELO E HO VOGLIA DI TE), L'ULTIMO LIBRO DI FEDERICO MOCCIA

Buondì ragazze, come state? Vi state riprendendo ancora dalle feste?! 
Oggi riprendiamo il regolare svolgimento delle attività, segnalandovi l'uscita in libreria del terzo capitolo della storia di Babi e Step. Sì lo so cosa state pensando!!
Ancora Moccia?! Ma nemmeno morta! Molto spesso, ci è capitato di dover riprendere in mano, conclusioni di libri arrivate con anni e anni di ritardo, libri che letti in età adolescenziale ci hanno fatto battere il cuore e che adesso, sono solo un lontano ricordo. Step e Babi, sono stati il simbolo dell'amore per una generazione di adolescenti che, tra i banchi di scuola, hanno fatto spopolare il primo libro di Federico Moccia. Di una generazione che ha riempito Ponte Milvio di lucchetti. 
Per quanto possa sembrare strano, questo è stato il primo vero e proprio fenomeno letterario italiano. 
Un fenomeno a cui si sono susseguiti due film e che adesso, a distanza di dieci anni, giunge al termine. Step e Babi non sono più i due adolescenti che ricor…